Amministratore irregolare: come rimuoverlo senza l’assemblea?

Amministratore  irregolare: come rimuoverlo senza  l’assemblea?
Un utente ci scrive chiedendo consulenza ai responsabili dell’assistenza legale gratuita di Garante Condominio.
L’amministratore risulta essere irregolare sui requisiti obbligatori richiesti per amministrare il condominio.

QUESITO

Nel nostro condominio abbiamo scoperto che l’ amministratore è irregolare: cioè non possiede alcun titolo.
E’ diplomato geometra ma non ha il dm/140 (non ha polizza assicurativa) è iscritto solo all’ albo dei geometri.
A chi si può ricorrere per la sua rimozione se l’assemblea si rifiuta di prendere atto dell’irregolarità?
Come il mio ci sono altri condomìni nella stessa situazione.
Grazie.

RISPOSTA
dell’assistenza legale gratuita di Garante Condominio

Gentile utente,
sulla scorta di quanto ci riferisce riguardo l’amministratore irregolare, sussistono i presupposti per una azione legale nei suoi confronti per ottenerne la revoca giudiziale.
Questa procedura può essere proposta anche da un solo condomino, ed è tesa a sopperire all’inerzia dell’assemblea.

Il ricorso per revoca giudiziaria dell’ amministratore irregolare appartiene al novero dei procedimenti cd. di “volontaria giurisdizione”.
Per tali procedimenti, il condomino ricorrente potrebbe anche proporre ricorso senza assistenza tecnica.
E’ comunque consigliato rivolgersi ad un legale di fiducia per non rischiare di incorrere in inconvenienti tecnici (termini del ricorso, notifiche, adempimenti presso le cancellerie dei Tribunali).

Ovviamente, nelle linee di visione di Garante Condominio, noi non consigliamo mai l’azione giudiziaria prima di aver fatto tutti i tentativi per le vie pacifiche.
Le consigliamo la lettura dell’articolo https://www.garantecondominio.it/nomina-amministratore-come-tutelarsi-da-contenziosi-con-quello-uscente/ che tratta la nomina di un nuovo amministratore e la tutela da adottare con quello uscente.

Avv. Amedeo Caracciolo

Posta la tua richiesta