Spese straordinarie della caldaia: a carico del propietario?

Spese straordinarie della caldaia: a carico del propietario?

QUESITO

Problematica riguardante la manutenzione della caldaia.
A novembre 2018 Γ¨ partito il mio contratto di affitto e all’inizio del 2019 sono iniziati i problemi con la caldaia che va in blocco.
Il proprietario mi dice di contattare l’assistenza, che la caldaia Γ¨ in garanzia ed eventualmente di anticipare i soldi.

Il tecnico sostituisce lo scambiatore di calore bucato causa calcare.
Anticipo 460,00 € che in seguito scalerΓ² dall’affitto di febbraio. Il proprietario mi dice che la spesa spetterebbe a me, ma visto che sono li da poco non Γ¨ giusto che paghi io.

A mio avviso, questo tipo di spese (se non erro spese straordinarie) competono al proprietario e non all’inquilino.
La caldaia continua a dare problemi.
Anticipo 60,00 € al tecnico e mi viene consigliato di installare un dolcificatore dell’acqua.

Avviso il proprietario che non vuole risarcirmi.
Queste spese sono a carico mio o del proprietario?

RISPOSTA

Gent.mo utente,
in merito al suo quesito sulla manutenzione della caldaia, si riporta quanto segue.

Spese ordinarie e straordinarie

La classificazione di spese come β€œordinarie” o β€œstraordinarie” all’interno dei contratti di locazione deve tenere conto di diversi aspetti.
Occorre guardare al contratto nel quale possono rinvenirsi dei criteri per la suddetta classificazione.

La spesa cui si fa riferimento sembra sia straordinaria a carico del proprietario. Sempre che non risulti differentemente dal contratto.
L’ulteriore somma puΓ² essere β€œinquadrata” come prosieguo dell’intervento straordinario.

Le consigliamo la lettura dell’articolo sulle spese ordinarie e straordinarie e cosa sapere in merito.

Assumendo la stessa i caratteri dell’urgenza Γ¨ a Suo carico l’onere di comunicazione al proprietario (vd. art. 1577 c.c.). In base al quale il conduttore puΓ² anticipare il prezzo dell’intervento e chiederne il rimborso se comunica il tutto tempestivamente al proprietario.

In ogni caso, essendo l’impianto in garanzia e presentando diversi β€œvizi” si consiglia anche di suggerire al proprietario di attivare la tutela del consumatore.

Avv. Amedeo Caracciolo