Quali sono i requisiti per essere amministratore di condominio

Quando si deve nominare un amministratore di condominio? Quando ci sono più di otto condomini. L’amministratore nominato deve indicare quale sarà il suo compenso?  Egli deve indicare il suo compenso al momento dell’accettazione della nomina. Quanto dura l’incarico dell’amministratore di condominio?  L’incarico dura un anno. Esso si rinnova automaticamente per un anno. L’assemblea può revocare […]

Cosa sono le tabelle millesimali

Cosa sono le tabelle millesimali? Sono apposite tabelle allegate al regolamento del condominio nelle quali sono espressi in millesimi I valori dei piani o delle porzioni di piano, rapportati a quello dell’intero edificio. Questo valore non tiene conto del canone di locazione, dello stato di manutenzione di un piano o porzione di piano e dei miglioramenti […]

Il regolamento del condominio dopo la riforma del 2012

La tematica relativa alla figura del regolamento condominiale appare di grande rilevanza, soprattutto nel momento in cui ci si trovi ad amministrare dei “grandi” condomini, per i quali il regolamento è obbligatorio.    Quando il regolamento è obbligatorio Ai sensi dell’art. 1138, co. 1 del c.c., è infatti stabilito che “quando in un edificio il numero dei […]

Condominio: locatore e locatario, cosa c’è da sapere

Locatario e locatore: come si dividono le spese? In  condominio tutti sono tenuti al rispetto delle norme del regolamento, compreso  l’inquilino, il quale ha gli stessi diritti e gli stessi doveri del condomino, il quale gli ha dato la sua unità immobiliare in locazione. Il locatario deve rispettare le norme condominiali Quindi se non rispetta le prescrizioni […]

Supercondominio: perchè conviene?

  Nell’attuale momento storico si assiste allo sviluppo e alla diffusione a macchia d’olio di realtà edilizie caratterizzate da diversi edifici, unità immobiliari o condominii che presentano, a loro volta, delle “parti comuni” ai sensi dell’art. 1117 c.c.. In assenza di disposizioni normative sul punto, la giurisprudenza ante-riforma, con atteggiamenti ondivaghi, tendeva a fare riferimento, […]

Come dissociarsi da una lite condominiale?

Prima di analizzare schematicamente l’istituto del dissenso alle liti (previsto dall’art. 1132 c.c.), partiamo da un modello, un fac-simile utile per il proprietario che voglia dissentire rispetto alla decisione dell’assemblea di agire o resistere in giudizio contro un terzo. Il condomino che non voglia rivolgersi ad un professionista può manifestare autonomamente il proprio dissenso nelle […]

Gli strumenti dell’ordinamento per risolvere le liti condominiali

Il contenzioso condominiale può essere prevenuto o, almeno, ridotto attraverso una molteplicità di strumenti di natura “sociale” o “giuridica”. Iniziamo dicendo che il dialogo (dal lat. dialŏgus, gr. διάλογος, der. di διαλέγομαι) tra condomini, in assemblea, sotto la guida dell’amministratore, ma anche al di fuori di essa, costituisce il primo argine alle liti condominiali. Questo […]

Le decisioni in condominio

Chi decide in condominio delle parti comuni? Nel contesto condominiale esistono delle parti private, ad esempio le abitazioni ed i garage di proprietà del condòmino, e delle parti comuni, ad esempio il pianerottolo, le scale, il cortile. Il condominio, una volta costituito, affida all’assemblea condominiale la responsabilità di decidere delle parti comuni, seguendo delle leggi […]

Modifica delle ripartizioni spese: come fare?

L’art. 1123 c.c. stabilisce che “le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell’edificio, per la prestazione dei servizi nell’interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione”. Le principali difficoltà nell’applicazione di detta […]

Diritti civili Vs Regolamento condominiale

I divieti posti dal regolamento condominiale contrattuale ai diritti dei singoli condòmini devono essere considerati esistenti solo quando sono espressi in modo estremamente chiaro e non equivoco (Se non è espressamente vietato, si può aprire una pizzeria al primo piano) Come è noto il regolamento condominiale di origine contrattuale, vale a dire il regolamento predisposto […]

Posta la tua richiesta