Condominio non riscuote le morosità dei condomini. E ora?

Condominio non riscuote le morosità dei condomini. E ora?

DOMANDA

Buongiorno, è capitato che il nostro amministratore non è stato in grado di definire con un inquilino moroso l\’iter già avviato per la casa mandata all\’asta. In sostanza ha bloccato la procedura perchè l\’inquilino gli aveva detto che avrebbe pagato (ha dato solo una piccola parte della somma, dopodichè non si è fatto più sentire) ed oggi l\’amministratore ci chiede i soldi (euro 4.000) per rifare gli atti legali e ricominciare tutto da capo. Tengo a precisare che l\’amministratore aveva il mandato che gli scadeva a giugno 2019 ma non ha fatto la riunione e non abbiamo i vecchi verbali delle assemblee precedenti, nonostante i diversi solleciti da me inviati via email. Abbiamo bisogno di assistenza legale perchè non sappiamo come muoverci, fermo restando che non vogliamo più confermare il mandato all\’amministratore (ha inviato la convocazione per il 25 settembre a nome di una società Home service, che non conosciamo). Per favore aiutateci, l\’inquilino moroso deve versare oltre 10.000 euro e nel frattempo pare ce ne sia anche un altro, anche se di importo più basso. Grazie fin d\’ora per la disponibilità, attendo Vostra cortese risposta. Cordiali saluti

Gent.mo utente,

con riferimento al quesito che ci viene posto si riporta quanto segue:

Premesso che la revoca dell’amministratore, in forza del disposto di cui all’art. 1129 c.c. può essere deliberata in ogni tempo dall’assemblea con la maggioranza degli intervenuti che rappresenti almeno la metà del valore del fabbricato, essa può altresì essere disposta dal Tribunale su ricorso di un solo condomino ove l’amministratore si renda responsabile di gravi irregolarità disciplinate dagli artt. 1129-1130 c.c.

Tra le attribuzioni dell’amministratore vi è quella di recuperare i crediti del Condominio verso i condomini morosi. Salvo che sia espressamente dispensato, l’amministratore può ottenere un decreto ingiuntivo nei confronti dei condomini morosi.

Inoltre, costituisce grave irregolarità, l’aver omesso di curare diligentemente l’azione giudiziaria e la successiva esecuzione coattiva.

Avv. Amedeo Caracciolo

Assistenza Gratuita Garante Condominio

Dettagli Avv. Amedeo Caracciolo

Dopo essermi laureato all’Università degli Studi di Napoli Federico II, ho intrapreso un percorso di formazione presso una Scuola di Specializzazione per le professioni forensi (master di II livello). Abilitato all’esercizio della professione di Avvocato sono oggi iscritto all’Ordine degli Avvocati di Napoli. Mi occupo prevalentemente di diritto civile, con particolare riferimento – anche – al diritto condominiale. Ho iniziato a studiare questa complessa materia nella profonda convinzione che, contrariamente a quanto spesso si afferma, anche la figura professionale dell’Avvocato specializzato in materia condominiale possa essere idonea ad evitare l’insorgere di contenzioso, da un lato, tra i condomini e dall’altro tra il Condominio e i terzi, non per forza venendo in rilievo soltanto come extrema ratio, quando sono oramai esperiti tutti i tentativi di conciliazione e risoluzione stragiudiziale del contendere.