Condominio Parziario: criteri di ripartizione spese straordinarie

Condominio Parziario: criteri di ripartizione spese straordinarie

QUESITO

Ho una domanda sul Condominio Parziario e ripartizione delle spese.
Il mio condominio รจ dotato di 4 tratti fognari indipendenti, uno dei quali si รจ rotto.
Ci sono appartamenti che hanno una sola colonna che utilizza questo tratto e altri che hanno 3 colonne che si collegano al tratto riparato.

Lโ€™amministratore ha ripartito le spese utilizzando le tabelle millesimali.
Secondo lโ€™art 1123, poichรฉ si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese dovrebbero essere ripartite in proporzione dellโ€™uso che ciascuno puรฒ farne.

Il regolamento non tratta tale argomento. Potrei avere un vostro parere?
Grazie e cordiali saluti.

RISPOSTA

Gent.mo utente,
con riferimento al quesito sul condominio parziario si riporta quanto segue.

I condotti fognari sono considerati dalla legge e dalla giurisprudenza parti comuni dellโ€™edificio. Sono oggetto di proprietร  comune fino al punto di diramazione degli impianti ai locali di proprietร  esclusiva.

Nel Suo caso viene in rilievo lโ€™art. 1123 c.c. il quale detta i seguenti criteri:
a) il primo comma prevede il criterio della cd. utilizzazione generale; b) il secondo comma stabilisce, viceversa, il criterio dellโ€™utilizzazione differenziata; c) il terzo comma, infine, prevede il criterio della utilizzazione separata.

Dai criteri si hanno diverse tipologie di spesa

Sulla base di tali criteri รจ possibile operare una distinzione tra tre diverse tipologie di spesa.
Nella prima, le spese necessarie per la conservazione ed il godimento dei beni in comune, per la prestazione dei servizi e per le innovazioni si ripartiscono in base ai millesimi della tabella generale.

Nella seconda, le spese aventi gli stessi oggetti e scopi della prima, sono soggette ad un riparto in base allโ€™uso. Perchรจ vi รจ unโ€™utilizzazione differersa.

Nella terza, le spese che cadono solo su quella parte dei condรฒmini cui il bene o servizio effettivamente serve (condominio parziario).
In assenza di regolamento di condominio contrattuale e/o assembleare occorre guardare al terzo ed ultimo comma della disposizione.

Se il tratto da riparare โ€œserveโ€ solo una parte del fabbricato la relativa spesa andrร  ripartita per i millesimi di proprietร  ma solo tra i condomini interessati.

Dunque se la situazione di fatto rientra nella ipotesi sopra descritta, entro trenta giorni dalla delibera o entro trenta giorni dalla ricezione del verbale potrร  impugnare la delibera.

Legga anche l’articolo sulle decisioni in condominio!

Avv. Amedeo Caracciolo