Disinteresse e disservizi in condominio: cosa posso fare?

Disinteresse e disservizi in condominio: cosa posso fare?

QUESITO

Sono proprietaria di un appartamento in un grande complesso.
L’amministratore non risponde alle mail e a nessuna richiesta di intervento. Da anni proprietari e inquilini non pagano le spese provocando disservizi in condominio.

Nessuno osserva le regole delle parti comuni, come mobili lasciati nelle scale da anni. Non abbiamo chi fa le pulizie, perchΓ© nessuno pagava. Bollette non pagate e se si rompe qualcosa, come il cancello, non viene riparato per mesi perchΓ© lui non interviene.
E tante altre cose ….

L’amministratore Γ¨ stato nominato dall’impresa immobiliare, che ha la maggioranza degli appartamenti.
Non so come fare rispettare i miei diritti e l’immobile rischia di perdere sempre piΓΉ valore in queste condizioni.

Grazie per la vostra attenzione

RISPOSTA

Gent.ma utente,
con riferimento al quesito sui disservizi in condominio, si riporta quanto segue.
La riscossione degli oneri condominiali Γ¨ compito dell’amministratore che se non posto in essere, puΓ² comportare la revoca giudiziaria dello stesso su ricorso anche di un solo condomino.

La notevole consistenza debitoria, infatti, espone l’intera compagine a possibili pretese dei creditori, con danno del Condominio tutto.

Stesso discorso per il mancato riscontro alle mail con le quali richiedete interventi, dato che l’art. 1130 n. 4 c.c. pone in campo all’amministratore il dovere di compiere atti conservativi delle parti comuni dell’edificio.

Avv. Amedeo Caracciolo