Nomina dell’amministratore: obbligatoria raggiungendo una soglia di inquilini?

Nomina dell’amministratore: obbligatoria raggiungendo una soglia di inquilini?
Un utente chiede all’assistenza legale gratuita di Garante Condominio, per il proprio condominio: se la nomina dell’amministratore è obbligatoria, se occorre raggiungere una soglia di inquilini, e se si può riccorrere ad amministratori esterni.

QUESITO

Gradirei sapere se i proprietari sono 3 e gli inquilini sono 5, è o non è la nomina dell’amministratore obbligatoria?
Chi deve amministrare se gli altri proprietari non hanno i requisiti professionali?
Grazie

RISPOSTA
dell’assistenza legale gratuita di Garante Condominio

Gentile utente,
in riferimento alla domanda sulla nomina dell’amministratore obbligatoria si riporta quanto segue.
Nei condomini con un nr di proprietari minore o uguale a 8, la nomina di un amministratore esterno pur non essendo obbligatoria.
Può comunque essere consigliabile. Soprattutto quando vi è necessità di gestire le parti comuni e di ripartire le spese in maniera corretta.

Ove anche un solo condomino fosse intenzionato a nominare un amministratore, potrà inviare una raccomandata a.r. a tutti i proprietari (non anche agli “inquilini”) di convocazione assembleare.
Unico punto all’ordine del giorno: la nomina dell’amministratore condominiale. Invitando, nella stessa, tutti alla presentazione di preventivi.

Nel caso in cui non si raggiunga la maggioranza o l’assemblea vada deserta, dia uno sguardo anche a questo articolo se si presenta questa possibilità https://www.garantecondominio.it/assenza-di-amministratore-e-assemblee-deserte-come-comportarsi/ .
Comunque sarà possibile procedere con un ricorso per la nomina di un amministratore da parte del Tribunale. In tal caso l’amministratore professionista sarà scelto dal Tribunale stesso e non dall’assemblea.

Avv. Amedeo Caracciolo

Posta la tua richiesta