Ascensore e rumori porte in legno: lo si puo’ sostituire?

Ascensore e rumori porte in legno: lo si puo’ sostituire?
Un Utente ci scrive per ricercare una possibile soluzione alle immissioni provenienti dalle porte dell’ascensore, essendo il suo appartamento situato proprio accanto ad esso.
Gli esperti dell’assistenza legale gratuita di Garante Condominio rispondono.

QUESITO

Buongiorno,
avrei bisogno di alcuni chiarimenti circa la legge antincendio che riguarda il condominio. In particolare l’ascensore: attualmente le porte e la cabina ascensore del condominio in cui vivo sono completamente in legno recando notevole fastidio allo sbattimento delle porte in chiusura.

Il mio appartamento è proprio attaccato all’ascensore e nonostante abbia ribadito diverse volte di non sbattere la porta, i vicini continuano ad ignorare la mia richiesta.

Ho da poco saputo che forse ci sarà la possibilità di cambiare le porte da legno a ferro grazie alla legge antincendio prossima all’approvazione. Potreste confermarlo? O fornirmi una soluzione in grado di risolvere questo problema?

Vi ringrazio in anticipo e attendo risposta.
I miei migliori auguri

RISPOSTA

Gent.ma utente,
in riferimento al suo quesito, si roporta quando segue.

Per quanto concerne la nuova legge antincendio a cui fa riferimento, è contenuta nel Decreto Mille Proroghe. Il cui oggetto è però relativo alla legge antincendio negli edifici pubblici quali ad esempio scuole e asili nido. Nessuna voce si riferisce al condominio.

Circa gli standard di sicurezza a cui è necessario attenersi per l’installazione e l’utilizzo dell’ascensore, questi sono indicati dal Decreto del Ministero dell’Interno datato settembre 2015. Anche in questo caso, non c’è alcun riferimento all’eliminazione obbligatoria delle porte in legno.

La norma attiene alla progettazione dell’impianto antincendio, ai filtri a prova di fumo, all’assenza di vernici combustibili, ma non alle porte di legno.

Pertanto, l’unico consiglio che possiamo darle (se proprietaria dell’appartamento) è di proporre all’assemblea la sostituzione del vano ascensore perché obsoleto. Ai sensi dell’art. 1124 c.c. è infatti possibile la sostituzione di un vecchio ascensore, con il consenso e la partecipazione alle spese di tutti i proprietari.


In questo modo potrà sentirsi più sicura e vedrà risolto il fastidio che le viene arrecato dai condomini che non accompagnano le porte al momento della chiusura.
Le consigliamo la lettura di questo articolo inerente ascensori obsoleti

Dott.ssa Federica Colicchio