Riparto spese tra proprietario e inquilino

Riparto spese tra proprietario e inquilino

DOMANDA

Nel mio appartamento risiede dal 01.01.2019 un condomino in affitto. Mi sono giunte le spese del condominio da giugno 2018 a maggio 2019 pari ad E. 890 e il condòmino ritiene che siano di sua competenza solo E. 50 mentre la restante parte si rifiuta di pagarla.
L’amministratore di condominio non risponde alla mia richiesta di chiarimenti per il riparto delle spese. Secondo me devono effettuare il ricalcolo e attribuire le rispettive quote, ma loro non rispondono alle mie richieste, neanche per chiarimenti. Come posso risolvere la questione?
Grazie per il Vostro aiuto.
Cordiali saluti

RISPOSTA

Gent.mo utente,

con riferimento al quesito posto si rappresenta quanto segue:

Anzitutto non può essere definito condomino colui che vive attualmente nell’appartamento di Sua proprietà, in forza di contratto di locazione in quanto lo stesso è un conduttore.

Condomino è e resta – anche in presenza di contratto di locazione – il proprietario dell’immobile ed è solo ed esclusivamente a costui che l’amministratore può rivolgersi per il pagamento delle spese.

‘inquilino (conduttore) entra in gioco, nelle questioni condominiali, solo per quel che concerne il riscaldamento centralizzato e e gli impianti di condizionamento.

Il riparto delle spese condominiali tra proprietario ed inquilino, di solito, viene sancito all’interno del contratto di locazione ed è prassi ripartire l’ordinario in capo  all’inquilino e le quote straordinarie al proprietario, salva diversa previsione espressa dello stesso contratto sottoscritto dalle parti.

Restiamo a Sua disposizione per ulteriore chiarimento e La invitiamo, ove ritenga utile questo servizio, a lasciare una recensione sulla pagina facebook di Garante Condominio https://www.facebook.com/AssociazioneGaranteCondominio/

Attenzione: l’assistenza è offerta da UNICA. Una volta specificato il quesito, i nostri esperti ti risponderanno. Dopo la prima risposta, si valuterà a seconda del caso se rispondere o meno.

Distinti saluti

Assistenza legale “Garante Condominio”

Avv. Amedeo Caracciolo

Assistenza gratuita Garante Condominio

Dettagli Avv. Amedeo Caracciolo

Dopo essermi laureato all’Università degli Studi di Napoli Federico II, ho intrapreso un percorso di formazione presso una Scuola di Specializzazione per le professioni forensi (master di II livello). Abilitato all’esercizio della professione di Avvocato sono oggi iscritto all’Ordine degli Avvocati di Napoli. Mi occupo prevalentemente di diritto civile, con particolare riferimento – anche – al diritto condominiale. Ho iniziato a studiare questa complessa materia nella profonda convinzione che, contrariamente a quanto spesso si afferma, anche la figura professionale dell’Avvocato specializzato in materia condominiale possa essere idonea ad evitare l’insorgere di contenzioso, da un lato, tra i condomini e dall’altro tra il Condominio e i terzi, non per forza venendo in rilievo soltanto come extrema ratio, quando sono oramai esperiti tutti i tentativi di conciliazione e risoluzione stragiudiziale del contendere.