Schiamazzi oltre l’orario stabilito: quali tutele adottare?

Schiamazzi oltre l’orario stabilito: quali tutele adottare?

QUESITO
Abito sopra un bar dove 5 notti su 7 non si riesce a dormire.
Mi sono recata dai vigili urbani e sporto denuncia però nulla e cambiato.
Cosa devo fare?
Da considerare che dal comune è stato rilasciata la concessione fino alle 23.30.
Tutti i rumori molesti sono provocati dai proprietari e dai suoi amici.
Grazie anticipatamente

RISPOSTA
Gent.ma utente,
con riferimento al quesito che ci viene posto si riporta quanto segue:
si è in presenza di una situazione di fatto in cui sussistono tutte le condizioni per poter attivare i diversi mezzi di tutela della proprietà che subisce le immissioni. Ed infatti, la legge prevede la possibilità di rivolgersi al giudice anche se l’immobile da dove promanano le immissioni intollerabili è condotto in locazione.
E’ altresì possibile un ricorso urgente al Tribunale in sede cautelare per chiedere la cessazione immediata delle immissioni nocive.
Ma vi è di più. Se il bar al piano sottostante il suo è una unità immobiliare che fa parte del Condominio e vi è un regolamento condominiale che disciplina gli orari di riposo secondo le più basilari regole di buon vicinato, allora sarà possibile anche richiedere che l’assemblea emani una sanzione per violazione del regolamento condominiale secondo quanto previsto dal nuovo art. 70 delle disposizioni di attuazione al codice civile.

Avv. Amedeo Caracciolo