Spese condominiali tra vecchio e nuovo proprietario

Spese condominiali tra vecchio e nuovo proprietario

DOMANDA

Ho acquistato un appartamento di seconda mano un anno fa.
All’ultima riunione condominiale, l’amministratore mi avvisa che c’è una rata delle spese condominiali non saldata dal vecchio proprietario (€ 211).
Ho letto su diversi siti che il codice civile impone a me di saldare quel debito.
In che modo posso fare rivalsa sul vecchio proprietario e obbligarlo a pagare quel debito?

RISPOSTA

Gent.mo utente,

con riferimento al quesito posto si rappresenta quanto segue:

occorre verificare se nell’atto d’acquisto è prevista apposita clausola volta a far ricadere il pagamento delle quote dovute – anche ove accertate successivamente – in capo all’alienante.

Si tenga anche presente che chi subentra è tenuto a pagare solo quote relative all’anno in corso e all’anno precedente, con riferimento agli oneri condominiali.

Per i lavori straordinari e/o le spese legali, gli ultimi arresti giurisprudenziali ritengono che sia obbligato il soggetto che è proprietario all’atto della relativa deliberazione.

Assistenza legale “Garante Condominio”

Avv. Amedeo Caracciolo

Assistenza gratuita Garante Condominio