Comunicazioni tra condominio e condomini: chi paga?

Comunicazioni tra condominio e condomini: chi paga?

QUESITO

Buongiorno,
la mia domanda riguarda le spese di comunicazione del condominio.
Gentilmente volevo sapere se l’amministratore puΓ² mettere sulle spese personali del rendiconto annuale le spese per le copie di convocazione e verbale di assemblea.
Non rientrano giΓ  nell’importo corrisposto all’amministratore

E se Il singolo condomino puΓ² chiedere la revoca giudiziale dell’amministratore per gravi irregolaritΓ  (come presentazione di bilanci) senza prima convocare un’assemblea condominiale, o in tal modo si rischia che il giudice dichiari l’improcedibilitΓ  della revoca?
Grazie.

RISPOSTA

Gent.mo utente,
con riferimento al quesito sulle spese di comunicazione del condominio, si riporta quanto segue.
In merito al primo quesito, l’operato dell’amministratore Γ¨ corretto in quanto trattasi di comunicazione tra Condominio e condomini.

Addirittura anche un eventuale sollecito di pagamento a mezzo diffida da parte di un legale deve essere addebitato a tutta la compagine e non al solo condomino moroso (a pena di nullitΓ  della delibera approvativa del bilancio, Cass. civ. sez. VI, ord. 2016 n. 751).

Per la mancata (o la tardiva) presentazione dei rendiconti, l’orientamento assolutamente prevalente non ritiene necessaria alcuna condizione di procedibilitΓ , nΓ© mediazione, nΓ© preventiva convocazione assembleare.

Detto procedimento Γ¨ snello e veloce, nonchΓ© dai costi relativamente contenuti.

Avv. Amedeo Caracciolo