Tassa condominiale sul trasloco: esiste davvero?

Tassa condominiale sul trasloco: esiste davvero?

QUESITO


Qualche mese dopo il mio arrivo mi viene attribuita da pagare una tassa condominiale di 100€ per “causa trasloco”.
Mi sono trasferito in questo condominio due anni fa’ in un appartamento già arredato, non ho fatto lavori edili né tantomeno portato grossi mobili.

Ho cercato di risolvere chiedendo riscontro all’amministratore


Scrivo all’amministratore che mi dice che in quello stabile vige la regola che chiunque lascia e/o subentra in un appartamento deve pagare questa tassa. Al che mi oppongo dicendo che avrei pagato solo quando mi avesse mostrato una legge o regolamento che giustificasse tale importo.
Nessuna risposta. Dopo un anno mi ritrovo DI NUOVO questa tassa di 100€ da pagare. Ricontatto l’amministratore che mi dice che così è stato deciso in una assemblea di condominio nel 2011 e che quei 100€ andranno in accantonamento per una eventuale futura tinteggiatura del vano scala.
Ho chiesto di prendere visione di quel verbale del 2011.

La mia domanda è se posso oppormi al pagamento di questa “tassa condominiale” ingiusta e ingiustificata. Ci tengo a ribadire che l’unica cosa che ho fatto è prendere possesso con valigie e qualche scatolone di un appartamento già completamente ammobiliato, nessun trasloco.
Grazie infinitamente.
Cordiali saluti.

RISPOSTA

Gent.mo utente,
in riferimento a quanto ci chiede in merito alla tassa condominale per il trasloco, riportiamo quanto segue:
una delibera del genere è invalida se non è presa all’unanimità dall’assemblea. Ha diritto, ovviamente, a chiedere un appuntamento all’amministratore presso il suo studio al fine di prendere visione ed estrarre copia della documentazione inerente la presunta e singolare “tassa traslochi”.
Anche ove la una eventuale clausola del genere fosse presente in un regolamento condominiale di natura contrattuale, innanzitutto andrà analizzata alla lettera in quanto mal si concilia con le norme in materia condominiale.

Le consigliamo di dare uno sguardo al seguente articolo che tratta di regolamento del condominio: https://www.garantecondominio.it/regolamento-condominio-riforma-2/

Comunque, in ogni caso, ben potrà opporsi dimostrando che, di fatto, non è avvenuto alcun trasloco.

Avv. Amedeo Caracciolo

Posta la tua richiesta