Terrazzo condominiale: area privata o comune?

Terrazzo condominiale: area privata o comune?

QUESITO

La mia domanda riguarda il terrazzo condominiale. Siamo 7 condomini in uno stabile con 7 appartamenti, uno dei quali affaccia sul terrazzo condominiale ed ha ha accesso anche dal pianerottolo.
Sul terrazzo sono presenti le antenne ed i comignoli delle stufe di tutti.

La condomina che affaccia sul terrazzo condominiale sostiene sia suo, pur essendo al catasto segnato come condominiale.
Quanti di diritto ha lei e quanti gli altri condomini?
Grazie

RISPOSTA


Gent.ma utente,
non è chiaro se la condomina si sia appropriata di tutto il terrazzo condominiale o solo di una parte. Oppure se asserisca semplicemente di esserne la proprietaria.
Ciononostante, proveremo a darLe una risposta per punti.

Per quanto concerne la questione della presenza della “porta-finestra”, ai sensi degli artt. 1102 e 1122 c.c., il condomino può procedere all’apertura di una porta sui muri perimetrali dell’edificio.

In presenza di autorizzazioni da parte della pubblica amministrazione, l’intervento è assolutamente lecito. Purchè non leda la stabilità, la sicurezza e il decoro architettonico dello stabile.
Pertanto se la condomina ha ingrandito una finestra già esistente coi necessari permessi amministrativi, non ha compiuto alcun illecito.

A nostro avviso, appare surreale che nessun condomino si sia accorto dei lavori effettuati.

Proprietà del terrazzo condominiale.

Secondo la Cassazione, un condomino che ha la possibilità di accedere al terrazzo condominiale dalla sua proprietà, ha il diritto di servirsi di una parte del terrazzo condominiale. Garantendo però libero accesso agli altri condomini per la parte restante.

Per la presenza di antenne e canne fumarie, a voi altri condomini deve esserne consentito l’ingresso. In quanto bene comune.
Sull contenuto della carta catastale del condominio, c’è da fare una precisazione.

Secondo la Cassazione i dati catastali non possono essere considerati come prova, ma devono essere letti come semplice indizio.
Se nell’atto di acquisto dell’appartamento e/o nel il regolamento condominiale non si afferma la proprietà comune del terrazzo, tali dati saranno considerati prevalenti rispetto ai dati catastali.

Appare invece difficile riconoscere alla signora la proprietà del terrazzo condominiale. Salvo diversa disposizione di regolamento condominiale, è di proprietà comune.

Il diritto di godimento sul bene in questione deve essere limitato. E’ necessario garantire a tutti i condomini libero accesso alla restante parte del bene comune.

Le consigliamo di sottoporre la questione all’amministratore di condominio il quale potrà renderla oggetto di apposito punto all’odg in assemblea.

Dott.ssa Federica Colicchio
Assistenza Garante Condominio